L’importanza della fotografia per le agenzie immobiliari

Facebook
WhatsApp
Twitter

Hai presente la frase “una foto vale più di mille parole”? Bene, questo vale anche per la fotografia immobiliare e dovrebbe essere il dogma per ogni agenzia che voglia dare un’immagine professionale al proprio brand.

E’ statisticamente accertato che un annuncio immobiliare con fotografie di qualità riceva il triplo delle visite di uno con fotografie scadenti, e questo comporta la possibilità di vendere o locare l’immobile in tempi molto più corti del normale o comunque di suscitare più interesse nello spettatore, ricevendo maggiori telefonate e generando un maggiore flusso di contatti all’interno dell’agenzia.

Fotografia immobiliare di una villa in provincia di Roma

TANTE CASE, POCO TEMPO PER VEDERLE TUTTE

Oggi ci sono una miriade di immobili sul mercato, chiunque apra un qualsiasi portale immobiliare può rendersene conto, però c’è sempre meno tempo da dedicare alla ricerca della propria casa dei sogni.

Tutto è più dinamico e competitivo ed una prima scrematura viene fatta solamente sfogliando le foto degli annunci. Suscitare un interesse immediato, far cadere l’occhio su un annuncio piuttosto che un altro, molto spesso fa la differenza tra vendere e non vendere. Infatti, un potenziale acquirente che cerca la propria casa non perderà tempo ad aprire un annuncio che non lo colpisca istintivamente.

Ed è proprio qui che entra in gioco il ruolo della fotografia immobiliare.

Molte agenzie immobiliari si lamentano di non ricevere telefonate e di non fissare appuntamenti sui propri immobili in gestione. Però vedo ancora annunci sui portali immobiliari con fotografie disastrose. Foto scure e fuori fuoco, riprese di dettagli insignificanti e inquadrature piene di elementi che generano confusione e disordine nello spettatore. Tutto questo non ha logica.

Mi chiedo come possano esserci ancora agenzie che non comprendano quanto importante per loro sarebbe una buona fotografia di interni. Si tratta solo di usare del buon senso e di applicarlo ad un mercato, come quello immobiliare, che è in evidente evoluzione.

PARLIAMO DI NUMERI

Parliamo un po’ di percentuali e di cosa dicono studi effettuati sull’importanza di una buona fotografia immobiliare e di interni. In questo articolo del Wall Street Journal, viene spiegato chiaramente.

  • Quasi il 100% degli acquirenti che hanno visto la loro casa online sono stati attratti dall’immagine di copertina;
  • La prima fotografia è tipicamente la vista frontale esterna di una casa e viene visualizzata per 20 secondi. Dopo la visione esterna, i loro occhi tendevano a vagare per la pagina;
  • Dopo la prima foto, il 76% degli acquirenti di case online ha visualizzato i dettagli della proprietà come il numero di camere da letto, bagni, ecc … ;
  • Solo il 60% circa degli acquirenti di casa ha effettivamente visualizzato la descrizione della casa da parte degli agenti;
  • Il 60% del tempo dedicato all’elenco è trascorso visualizzando le fotografie, 3 volte più del tempo dedicato a qualsiasi altra sezione dell’annuncio.

EMOZIONARE ED EMOZIONARSI

Una fotografia ben riuscita deve suscitare emozioni, e la fotografia immobiliare non è da meno. Deve generare interesse, curiosità e appeal nello spettatore, trasmettendo quelle sensazioni positive che fanno la differenza tra visionare una foto in maniera sfuggevole e visionarla con la sensazione di trovarsi già all’interno della propria casa dei sogni.

Si tratta semplicemente di emozionare lo spettatore, di coinvolgerlo e di farlo sentire a casa. Tutto questo non può avvenire tramite una semplice descrizione, per quanto accurata possa essere.

MIGLIORAMENTO DELL’IMMAGINE AZIENDALE

Immaginate di essere un cliente che ha intenzione di mettere in vendita o in affitto il proprio immobile e vorrebbe affidarlo alla vostra agenzia.

La prima cosa che farà sarà quella di visionare il vostro portale ed i vostri canali social per verificare in che modo sponsorizzate gli annunci immobiliari. Se vedrà un portfolio immobili di bassa qualità, con foto scadenti penserà subito che non valorizzate al meglio le case in gestione e opterà per altre agenzie.

Vedere invece ogni singolo annuncio presentato nel migliori dei modi, con fotografie chiare e di qualità, darà al cliente l’idea di trovarsi davanti ad un’azienda premium che sarà in grado di gestire il suo immobile nel migliore dei modi e sarà sicuramente più propenso ad affidare il mandato a voi piuttosto che ad altre agenzie immobiliari.

FIDUCIA TRA AGENZIA E VENDITORE

Gli aspetti di una buona fotografia immobiliare non si limitano al solo potenziale acquirente, ma generano un rapporto di fiducia sin da subito tra l’agenzia immobiliare e venditore.

Quando un cliente dà il mandato ad un’agenzia per la gestione del suo bene più prezioso, la prima cosa che vedrà sarà l’annuncio di vendita. Vedere la propria casa valorizzata da ottime fotografie immobiliari farà scaturire immediatamente un’idea positiva sulle persone a cui lo ha affidato.

E quando si tratta di fidelizzare il cliente, immagini di un certo impatto visivo sono un vantaggio enorme.

I VANTAGGI DI SCEGLIERE UN PROFESSIONISTA

La scelta della propria casa inizia districandosi tra centinaia di annunci immobiliari. Quando un utente si soffermerà su uno di questi, vedere fotografie fatte in un certo modo lo rassicurerà, dandogli la percezione che nulla sia stato nascosto.

Affidarsi ad un fotografo immobiliare professionista è importante perché saprà valorizzare al meglio gli ambienti e la loro luce, facendo emergere i punti di forza dell’immobile e dando il giusto mood alla fotografia, sia in fase di scatto che in fase di post-produzione, rendendo la scena accattivante e dinamica.

Sempre il Wall Street Journal ha dedicato un articolo proprio a questo, dove spiega che la maggior parte delle case vendute sono state oggetto di un servizio fotografico immobiliare effettuato da un professionista che, con le sue competenze, può influenzare in meglio la visione dell’annuncio.

Prima di effettuare posto-produzione
Prima di effettuare post-produzione

Dopo aver effettuato color correction e color grading
Dopo aver effettuato color correction e color grading

CONCLUSIONI

La fotografia immobiliare e di interni è diventata oramai il primo strumento di marketing nel settore Real Estate.

E’ realmente in grado di far emergere gli annunci e spingere decine di potenziali acquirenti a contattare l’agenzia immobiliare, generando un maggiore flusso di contatti e conseguentemente maggiori vendite.

In un mercato fortemente concorrenziale come quello immobiliare, presentare prodotti ricercati e di qualità può fare davvero la differenza.

Ti potrebbe interessare